Buoni propositi per l'anno nuovo: Running for Grazia.it!


Ho scoperto il contest Blogger we want you , tutta la rete ne parla e ho pensato che fosse una buona occasione anche solo per presentarmi e finalmente scrivere in poche parole su come e da dove è iniziato il mio viaggio con questo blog.

Tutto quello di cui scrivo passa da una valigia, oggetto prezioso e capriccioso che ha da sempre un tocco di magia intrinseca.
Quando ho aperto questo blog non ho fatto altro che andare a colmare un vuoto che ho trovato sulla rete, in quanto, da appassionata viaggiatrice mi sono sempre informata prima di ogni mia partenza, scartabellando blog di viaggio e di moda che mi aiutasero a combattere quella uniforme-triste del viaggiatore e per sentirni sempre adatta al luogo che stavo per andare a scoprire.

Le mie ricerche non hanno mai avuto successo, non sono mai riuscita a trovare informazioni o consigli veri su quello che una ragazza, con rossetto in borsetta e net-a-porter come app di sopravvivenza, debba mettere in valigia tenendo conto delle condizioni climatic-glamour del viaggio che sta per fare.

Per questo ho deciso di condividere le mie esperienze (non solo e sempre sotto forma di lista) con chi è affine alle mie passioni, aprendo anche un dialogo con le persone che mi seguono, proponendomi di  creare delle To-bring-list personalizzate per ognuna di loro.

Su Grazia le mie sezioni preferirte sono quelle che riguardano i viaggi e trovo bellissimi gli articoli dedicati ai nuovi talenti, perchè sono raccontati attraverso i dettagli come quello su &Other stories.

Cosa metterei nella valigia per il mio viaggio su Grazia.it? Una polaroid, la mia piccola esperienza e le mie avventure, il mio rossetto rosso, un disco mixato di Aretha Franklin e Florence + the machine, sorprese e un pizzico di ironia. Al padrone di casa porterei in dono un palloncino rosso.
In bocca al  lupo a Me! Votatemi.



Etichette: ,